Un’immensa vastità

Questa mattina abbiamo provato a passare sul ponte che collega Posadas con il Paraguay, ma ci hanno fermato e rimandato indietro perché non è consentito il traffico alle biciclette, alternativa era andare a piedi 3 km andare e 3 per tornare ma nella valutazione d’insieme il gioco non valeva la candela.

Oggi ho incominciando ad avere i primi segni del sole, anche se mettiamo la crema protezione 50 abbiamo le braccia ed il collo pieni di vesciche.

Stiamo percorrendo una tappa da 160 chilometri.

Il paesaggio si sta facendo più piatto, il cielo crespo di nuvole si sta abbassando ed i lampioni scorrono lungo la strada, qua e là spuntano fattorie con le loro mucche che guardano perplesse il nostro passaggio.

Le strade scorrono nel nulla incrociando altre strade che scorrano nel nulla, l’occhio umano non arriva a mirare l’orizzonte.

Siamo Arrivati alle 19:00 a Santo Tomè, stasera hotel 4 stelle dopo che ieri sera abbiamo dormito in un garage, non male e speriamo di dormire.

14624565_1609201705773049_8608142032109568000_n 15034733_1779276162327273_2369739190431645696_n 15043937_1636873829671424_7151985386749689856_n 15048195_410277545984504_5458335058718883840_n 15056811_1187759974639374_4361771389120675840_n 15057284_209732189480677_115902634535157760_n 15057380_1338431229532874_60334102846373888_n 15099507_542335035936828_8699098530221916160_n 14590872_1422041201169397_3946097479186907136_n