Spesometro in agenzia: arriva l’esonero del Fisco

spesometro

spesometro

Con un colpo di scena all’ultimo minuto arriva la deroga sullo Spesometro per agenzie di viaggi e tour operator. Con un comunicato stampa diramato venerdì sera, l’Agenzia delle Entrate ha annunciato la pubblicazione, nei prossimi giorni, del provvedimento che prorogherà il tetto minimo dei 3mila euro più Iva per le operazioni da inserire nella comunicazione da inviare al Fisco.

La deroga arriva sul filo di lana, dal momento che la prima scadenza per l’invio del cosiddetto Spesometro è stata fissata per l’11 aprile.
“Anche quest’anno i soggetti che operano al dettaglio e gli operatori turistici (articoli 22 e 74-ter del Dpr n. 633/1972) – si legge nella nota dell’Agenzia delle entrate – non devono comunicare le operazioni attive di importo unitario inferiore a 3mila euro, al netto dell’Iva, effettuate nel 2015”. Il comunicato aggiunge: “È una semplificazione che viene incontro alle esigenze e alle difficoltà segnalate dagli operatori del settore”.

Proroga da confermare
Da quanto si deduce dal comunicato, dunque, la deroga resterebbe annuale. Il comparto del turismo aveva chiesto di rendere stabile la misura, che fino ad oggi ha avuto valore solo temporaneo. Il tetto dei 3mila euro più Iva, in passato, è sempre stato prorogato. Ma anche per il prossimo anno agenzie di viaggi e tour operator probabilmente dovranno aspettare il preciso pronunciamento dell’Agenzia delle Entrate per la deroga.

Per quanto riguarda le scadenze, restano fissate all’11 aprile (per i contribuenti con periodicità mensile) e il 20 aprile (per i contribuenti trimestrali).