Insonnia una volta era una discoteca ora un disturbo

Venerdì 20 ottobre 2017

Partenza 9:00 il cielo non promette niente di buono, ma con l’andare della giornata invece il sole si è fatto vivo e ha illuminato l’orizzonte. La bicicletta oggi scorre bene sull’asfalto Croato, anzi, do un voto 10 alle strade croate, sono ben tenuto e l’asfalto è ottimo.

Dopo circa 40 il clic di un raggino si è fatto sentire, e la giornata a presto tutto un altra piega.

Un reggino rotto, significa una ruota che balla, e l’antagonista del raggino rotto si romperà a sua volta. Questo significa che bisogna intervenire prima possibile, ho cercato invano un biciclettaio ma qui non esiste, sono andato in officina per auto chiedendo assistenza, ma mi hanno mandato a quel paese.

Allora mi sono tirate di le maniche ed ho provato a intervenire da solo, ma non avevo la chiave adatta per stringere i reggini. Ma un paio di pinze mi sono venute in contro, e sono riuscito con quelle a stringere la vite che fa da tiraggio. Alla fine sono riuscito a ripartire con oretta di ritardo, stanco e disperato, sono arrivato in una location spettacolare, un castello, dove proprio in quel giorno c’era un matrimonio, con la struttura in esclusiva, ho pianto un po’ ed ottenuto una buona cena, e una camera da principe.

Alla prossima passeggiata non devo dimenticare la chiave per stringere i raggi.

COMMENTS