🚴 Day 4° da Sant’Antioco a Cagliari

🚴 Day 4° da Sant’Antioco a Cagliari

14 settembre 2018
Questa mattina ho fatto un paio di giri in negozi di biciclette, per vedere se trovavo una gomma anteriore da sostituire alla mia, visto che è “spanciata” e quindi noiosa perché fa vibrare lo sterzo. Purtroppo non ho risolto niente, poiché la misura 27 e mezzo é assolutamente sconsigliata per fare viaggi e dunque me ne parto tranquillo tranquillo e fischiettando sulla pista ciclabile. Sono meravigliato di questa bella strada, finché non mi accorgo che finisce nel nulla,  con tanto di cartello: fine ciclabile! Comunque mi godo il paesaggio, ammirando dei bellissimi fenicotteri rosa che pescano placidi nella laguna. Ora la mia destinazione è Cagliari e mi ci dirigo facendo un tragitto pressoché ciclabile, evitando le strade trafficate.

Porto Pino: è una vera e propria perla del Mediterraneo, un luogo suggestivo che rispecchia la perfezione della natura con un ecosistema ambientale in armonia tra mare, dune, vegetazione e lagune. Le sue calette sono di sabbia rosa, con acqua cristallina, lunghe spiagge bianche e scogliere con fondali mozzafiato. E poi ancora stagni abitati da fenicotteri e – nell’interno – boschi, vigneti e grotte…

Pula è una vivace cittadina con un delizioso centro storico, graziose viuzze dove poter curiosare tra le botteghe artigiane e ristoranti tradizionali. La splendida bellezza del suo mare trasparente e delle sue spiagge, il fascino irresistibile delle tracce lasciate da civiltà remote, il sapore inconfondibile delle specialità culinarie, fanno di Pula un un centro sicuramente da scoprire!

Cagliari. Che dire: scorci di quartieri storici con vista sul mare, vie dello shopping, terrazze panoramiche dove ammirare tramonti di fuoco… E’ la città principale e più popolosa della Sardegna e custodisce, nei suoi quattro quartieri storici, vicende millenarie che vanno dalla preistoria al governo sabaudo. Bellissima città.

E ora… Sicilia arrivo!