3° Tappa da Holguin a Puerto Padre

3° tappa 26 Ottobre Holguin – Puerto Padre
Anche oggi ci alziamo di buon’ora e dopo una deliziosa colazione fatta di salumi, omelette, frutta fresca, succo di guayaba e un ottimo caffè cubano ci rimettiamo in marcia.?Oggi ci attende una tappa corta, circa 60 km fino alla città fantasma di Puerto Padre, che ci permette di recuperare lo sforzo dei giorni precedenti, sforzo dovuto alle numerose salite che ci hanno messo a dura prova, visto il caldo afoso e la natura della bici che utilizziamo.
Usciamo da Holguin divincolandoci tra i tipici calessi cubani trainati da cavalli e buoi e ci ritroviamo ben presto in una verdissima campagna.Attraversiamo una miriade di piccoli e caratteristici villaggi rurali dove ci sentiamo osservati speciali: non credo che da quelle parti vedano tutti i giorni due bici del genere passare sulla strada, anche perché ci stiamo spingendo verso una zona remota dell’isola, dove i turisti difficilmente si avventurano. E’ domenica e pedalando finiamo in una piccola e allegra festa di paese dove ci soffermiamo ad ammirare le semplici e colorate giostre cubane, che ci fanno riflettere su come a volte basti così poco per divertirsi. In circa tre ore e mezzo arriviamo a Puerto Padre, una cittadina che un tempo era il più importante porto di imbarco dello zucchero del mondo ed ora sembra un luogo spettrale.

Holguin - Puerto Padre

Holguin – Puerto Padre

IMG_1335

IMG_1347

senza titolo-24

senza titolo-25

senza titolo-26

senza titolo-28

senza titolo-30

senza titolo-31

senza titolo-32

senza titolo-34

Pin It

Richiedi Informazioni