Ad ognuno la propria riga

59° giorno di viaggio 13 gennaio PATAGONIA COAST TO COAST appunti in viaggio di Paolo Pagni da Talca ???????? a San Fernando ????????

#patagoniacoasttocoast #cicloturismo #DynamoCamp #EMD112 #finoallafinedelmondo #ciclipacini #lapoderosa #gravel #selleSMP #vadue #patagonia #patagonico #ruta40 #threeface #NRCocchiali #findelmundo #tierradelfuego #andino

Ad ognuno la propria riga 


La striscia bianca sulla strada è diventato un punto di riferimento, come la mattonella azzurra per un nuotatore in vasca… Seguirla ti dà un punto di riferimento, anche se in strada è molto più pericoloso e i rumori sono diversi. Quello della vasca è un rumore naturale, ricorda la nascita, la vita, l’altro è un rumore assordante e meccanico, anche se bisogna riconoscere che i camionisti Cileni sono più educati e meno rumorosi.

Tutto cambia, come vedere una freccia gialla su un muro: per la gente comune è una freccia gialla, per un Pellegrino è flecha amarilla, tutta un’altra cosa, è quella che ti accompagnerà a Santiago de Compostela.


Tutto questo serve, in questi lunghi trasferimenti, a distrarsi da quello che il territorio non riesce a darti! Ti costruisci dei film, delle regie, così i chilometri scorrono meglio.


Un’altra cosa che noto ogni giorno, da ormai due mesi, è lo stile di pedalata. Ogni tanto, Enrico ed io pedaliamo insieme, cambiandoci la scia. Altre volte, come una molla, un elastico, ci allontaniamo anche per diverse decine di chilometri. Forse abbiamo bisogno del nostro pedalare in solitario, ognuno con i propri pensieri, ognuno con le proprie emozioni, ognuno con il proprio ritmo e la propria cadenza. Quest’ultimo step comincia a farsi sentire sulle gambe. Sono 1300 chilometri che non ci fermiamo, dieci giorni senza pausa, senza interruzione, cominciano a richiamare muscoli ed articolazioni. Comunque domani è il 60° giorno di viaggio, l’ultimo, almeno del PATAGONIA COAST TO COAST! Domani dovremmo entrare trionfanti a Santiago del Chile, dopo otto volte a Santiago di Compostela.


Stasera siamo arrivati a San Fernando, un comune del Cile, capoluogo della provincia di Colchagua, nella Regione del Libertador General Bernardo O’Higgins. Al censimento del 2002 possedeva una popolazione di 63.732 abitanti.


Anche qui è difficile capire il tessuto della gente, cosa fa, come vive, se sta bene o male, è veramente complicato! In queste zone si vive di agricoltura, formaggio, vino e legname; da un’occhiata esterna sembra che la gente stia molto bene, però non riesco a capire del tutto se è realmente così.

Buona notte…

Pin It

Richiedi Informazioni